Guarda il video

BENVENUTI AL “PRESEPE VIVENTE” DELLA “ MUSCO”

Soprattutto per coloro che non hanno mai visitato il nostro presepe di Via dell’Agave, ma anche per i genitori che ce l’hanno richiesto, attraverso queste pagine si potranno rivivere le emozioni del Natale. Il presepe della nostra scuola dell’ Infanzia  ha sostituito la tradizionale “recita” dando vita ad una manifestazione veramente suggestiva. Le docenti della Scuola dell’ infanzia con la collaborazione di sedici stagiste  dell’ Anfe, insieme a tutti i bambini hanno ricreato nei locali del piano terra la vita di duemila anni fa. E’ uno degli aspetti più significativi di questo presepe la rappresentazione, quanto più fedele possibile, delle tradizioni e della vita di quel tempo. Il viaggio fino alla grotta di Gesù Bambino viene percorso grazie alla narrazione dell’ insegnante che munita di lanterna accompagna i visitatori attraverso le varie botteghe dove ogni gruppo di bambini è impegnato in varie attività.

C’è chi impasta e cuoce il pane,

nell’ovile ci sono le pecorelle (i bimbi di tre anni), nella bottega dei ricottari si lavora rimestando il latte in un vecchio pentolone,

con il vicino ovile non poteva mancare qualcuno che filasse la lana e andando avanti nel nostro viaggio incontriamo i bambini che intrecciano le ceste.
Per chi è stanco e affamato è possibile fare una capatina alla locanda “Efrata” dove si possono gustare i cibi tipici del tempo e del luogo: pane e fichi, miele, datteri, lenticchie  serviti con simpatia dai piccoli osti.
Vicino alla bottega del pane ecco  i vasai impegnati a manipolare l’ argilla

Nella bottega del falegname il rumore è notevole perché i piccoli artigiani sono felici di lavorare di raspa e martello incuranti della vicina grotta dove riposa il Bambinello.
 
E mentre il coro degli angioletti canta il “ Gloria” si conclude il nostro viaggio a Betlemme…
 

…ma non prima di aver visitato la grotta dove due giovanissimi Maria e Giuseppe cullano il piccolo Gesù.

 

Guarda il video